SINERGIA TRA CONSORZIO E 5 COMUNI DEL VICENTINO PER LA RICERCA DI FONDI
PER LA MESSA IN SICUREZZA DEL RIO SETTIMO



Il presidente del Consorzio di bonifica Brenta, Enzo Sonza assieme al direttore, ing. Umberto Niceforo hanno accolto nei giorni scorsi nella sede dell’Ente gli Amministratori dei comuni di Longare, Montegalda, Grisignano di Zocco, Grumolo delle Abbadesse e Torri di Quartesolo. Sul tavolo gli interventi di messa in sicurezza del rio Settimo.
I territori di questi Comuni sono infatti uniti dal transito di questo corso d’acqua che ha funzione di bonifica ovvero di raccogliere le portate provenienti dalle piogge e veicolarle fino al recapito, che avviene nel rio Tesinella, affluente nel sistema del fiume Bacchiglione (tramite il Ceresone e il Tesina Padovano). Si tratta di un contesto in origine prettamente agricolo, ma che negli anni ha subito forti interventi di urbanizzazione, specialmente nel passaggio per Torri di Quartesolo con il conseguente incremento dei deflussi di piena condizionato, oltremodo, dal cambiamento climatico che fa riscontrare sempre più spesso fenomeni meteorici intensi e concentrati.
Il Consorzio, già da anni, aveva evidenziato le problematiche del rio Settimo e nel proprio Piano Generale di Bonifica ne aveva segnalato le necessità di intervento. Tale Piano, tuttavia, predisposto ormai da anni, non ha mai avuto la conclusione dell’istruttoria in ambito regionale e tanto meno ne è stato pianificato il finanziamento, che compete alla mano pubblica. Nel frattempo però, usufruendo delle possibilità messe recentemente a disposizione dal Ministero dell’Ambiente, su segnalazione dello stesso Consorzio è stato finanziato il progetto di sistemazione di un primo tratto per l’importo di un milione di euro, che interessa un tratto di 2.500 metri (da valle verso monte), con i fondi del Piano nazionale per la mitigazione del rischio idrogeologico 2019. Per questo primo intervento il Consorzio opera in qualità di Soggetto esecutore dell’opera ed è prossimo l’avvio del lavoro, essendo già stato completato l’iter istruttorio.
Tuttavia, l’esigenza di proseguire i lavori anche più a monte di questo primo tratto risulta non indifferibile. L’incontro è stato così un’utile e necessaria opportunità per fotografare lo stato dell’iter e per attivare tutte le necessarie sinergie per il reperimento delle risorse economiche che sono stimate a circa 3.200.000 euro.

Cittadella, 30 marzo 2021

 

Consorzio di bonifica Brenta
Riva IV novembre, 15 - 35013 Cittadella (PD) - Tel. 049/5970822 - Fax 049/5970859
E-mail: info@consorziobrenta.it - Posta certificata: consorziobrenta@legalmail.it

Andrea Maroso· mobile 348.0017498 · ufficiostampa@consorziobrenta.it