CERTIFICAZIONI DI QUALITÀ CONFERMATE


I vertici del Consorzio di bonifica Brenta hanno accolto quest’oggi l’ingegner Andrea Rubbi, dell’Istituto Certificatore “TÜV Rheinland Italia”, per ricevere i certificati di Qualità ambientale e sulla sicurezza rispetto alla normativa vigente, rispettivamente ISO 14001-2015 e 45001-2018. Il risultato testimonia l’impegno a tutto campo del Consorzio per la sicurezza e per la tutela dell’ambiente, in cui la risorsa idrica ha un ruolo essenziale, e questo concorre al benessere del territorio e della gente che ci vive. Un risultato atteso frutto dell’impegnativo lavoro di vari anni e che aveva visto già nel 2014 il primo ottenimento delle certificazioni.
“Il sigillo di questo traguardo – commenta il presidente, Enzo Sonza – giunge oggi proprio in occasione della Giornata mondiale dell’Acqua. Il nostro impegno è totale per difendere i nostri territori ed un bene prezioso come è l’acqua. Ma insieme, soprattutto di questi tempi in cui comprendiamo maggiormente l’importanza di questa risorsa, possiamo fare molto di più. L’impegno deve essere quindi totale per accrescere la cultura dell’acqua, con uno sguardo anche ai giovani perché saranno loro chiamati domani a proseguire questo impegno di tutela. Ringrazio infine tutti i dipendenti e collaboratori del nostro Consorzio per aver confermato queste due importanti certificazioni”.
Il lavoro svolto nell’iter di certificazione ha portato anche a vantaggi economici, in termini di prevenzione, maggiore efficienza e quindi risparmio. E questo è di aiuto in periodi non semplici. Per quanto riguarda la sicurezza, per un Ente che ha come compito istituzionale la sicurezza idraulica del territorio e, allo scopo, opera con una articolata rete di impianti e squadre di intervento, è un obbligo morale assolvere ai propri impegni garantendo nel contempo la massima attenzione alla salute e sicurezza del proprio personale. Per tale motivo il Consorzio ha adottato un Sistema di Gestione per la Sicurezza organizzando un’efficace gestione della sicurezza spostando l’approccio da mero e passivo recepimento delle prescrizioni legislative in materia ad una sistematica e dinamica attività di prevenzione.
“Le certificazioni sono un ottimo risultato, su cui però non bisogna arrestarsi – spiega lo stesso ing. Rubbi   - questo Ente è molto attivo da anni e ha fatto passi notevoli, che sono sicuro proseguiranno col medesimo impegno”.
In tale ambito è proseguita l’attività di miglioramento della sicurezza degli impianti e dei manufatti irrigui e di bonifica nel territorio, anche grazie ad apposite squadre di intervento, e si è proceduto all’aggiornamento del parco macchine per sostituire le macchine operative più vecchie, compatibilmente con le disponibilità di bilancio. Per gli aspetti ambientali, la certificazione tiene conto, oltre che dello svolgimento dei compiti istituzionali con diligenza, nel rispetto della normativa, anche di ulteriori valenze che il Consorzio nel tempo ha saputo costruire: il Bilancio Ambientale, previsto dalla Legge Regionale 12/2009, che viene prodotto ormai da nove anni; la produzione di energia idroelettrica, da fonte pulita e rinnovabile, attiva con ben otto centrali di questo tipo e altre in programma, e le iniziative di ricarica della falda attuate con l’innovativa tecnica delle Aree Forestali di Infiltrazione, che associano i benefici idraulici a quelli ambientali, giunte a un’estensione di ben 15 ettari.

Cittadella, 22 marzo 2021

 

Consorzio di bonifica Brenta
Riva IV novembre, 15 - 35013 Cittadella (PD) - Tel. 049/5970822 - Fax 049/5970859
E-mail: info@consorziobrenta.it - Posta certificata: consorziobrenta@legalmail.it

Andrea Maroso· mobile 348.0017498 · ufficiostampa@consorziobrenta.it